Varsavia low cost in due giorni!!!

In questa pagina vi raccontiamo del nostro bellissimo viaggio a Varsavia. Approfittando di un buono sconto Volagratis.com, abbiamo prenotato subito un volo Lamezia Terme – Varsavia con la compagnia Wizz Air a soli 20,00 € andata e ritorno, ottimo no?

Siamo partiti a fine novembre 2017, a Lamezia Terme c’erano circa 22 gradi, a Varsavia invece c’era la neve…  Diciamo che un pò era quello che volevamo, perchè la neve si sa rende magica qualsiasi città.

Atterrati all’aeroporto di Varsavia Fryderyk Chopin, abbiamo preso il bus numero 175 che ci ha condotti fino alla fermata Centrum 05 a circa 400 metri dal’ appartamento NWW Apartamenty dove abbiamo alloggiato. Il prezzo del biglietto dei mezzi, che si può fare direttamente alle biglietterie automatiche in aeroporto, è pari a 36 złoty (circa 8,00 €) per 72 ore. La valuta nazionale è appunto lo złoty (PLN) e vale circa 20-25 centesimi di €.  In questa città, non è necessario avere contanti in quanto tutte le attività e addirittura anche nei mercatini accettano la carta di credito o il bancomat. Abbiamo scelto di muoverci per la città con gli autobus, ma nel biglietto sono compresi anche la metro e il tram.

Złote Tarasy e Palazzo della Cultura e della Scienza.

Questa volta abbiamo scelto di alloggiare in un comodo appartamento, bellissima la  vista in quanto si trova al quindicesimo piano. L’appartamento inoltre è situato a circa 200 metri dal più grande centro commerciale della zona lo Złote Tarasy e a pochi passi dal Palazzo della Cultura e della Scienza, una grande struttura  alta 237 metri donato alla città da Stalin negli anni ’50 ed è stato per decenni il secondo edificio più alto d’Europa. Il Palazzo della Cultura e della Scienza essendo visibile da qualsiasi punto della città può essere usato come punto di riferimento. Al trentesimo piano è presente una terrazza panoramica, da dove si può vedere tutta Varsavia, ma viste le condizioni meteo pessime abbiamo deciso di non andare… Il prezzo per salire sulla terrazza, tramite ascensori è di 20 złoty (circa 5,00 €). Per informazioni sui prezzi e gli orari visita il sito ufficiale.

Palazzo della Cultura e della Scienza di notte Varsavia
Palazzo della Cultura e della Scienza

Blu’s Mural.

La nostra prima giornata a Varsavia si apre con la visita al  Blu’s Mural a circa 300 metri dall’appartamento. Si tratta di un grande murales creato da un artista italiano nel 2010, dove vengono rappresentati dei soldati appesi a dei fili come delle marionette.

Blu's Mural
Blu’s Mural

Museo Nazionale.

Subito dopo ci siamo recati al Museo Nazionale. E’ il più grande museo di Varsavia, al suo interno è presente arte antica Egizia, Greca e Romana, pittura Polacca e anche pittura straniera. Durante la seconda guerra mondiale gran parte dei beni culturali Polacchi sono stati saccheggiati dai Tedeschi. Ci sono diverse tipologie di biglietti, il costo del biglietto base è di 20 złoty, circa 5,00 €. Informazioni su prezzi sul sito ufficiale.

Interno del Museo Nazionale Varsavia
Museo Nazionale

Museo dell’esercito polacco.

All’esterno del Museo Nazionale, poco più avanti è presente il Polish Army Museum il cui costo è di 15 złoty, circa 3,50 €. E’ un museo molto bello, dove vengono esposti aerei e armi da guerra. Informazioni sui prezzi e orari sul sito ufficiale.

Museo dell'Esercito Polacco Varsavia
Museo dell’Esercito Polacco

Museo di Fryderyk Chopin.

A circa 150 metri si trova il Museo di Fryderyk Chopin, il famoso musicista polacco. Al suo interno si trovano moltissimi oggetti, i pianoforti, gli spartiti appartenuti al musicista; in diverse sale, ci sono delle postazioni dotate di cuffie dove si possono ascoltare i suoi brani.  Il prezzo del biglietto è di circa 22 zloty ( circa 5,00 €) e in base ai periodi, di domenica o di mercoledì l’ingresso è libero. Maggiori informazioni su orari e prezzi sul sito ufficiale.

Polin, Museo della Storia degli Ebrei Polacchi.

Successivamente continuando nel nostro itinerario, ci siamo recati al Polin, Museo della Storia degli Ebrei Polacchi. Questo museo si trova nella zona dove durante la seconda guerra mondiale sorgeva il ghetto ebraico. In questo museo viene raccontata la storia degli Ebrei Polacchi fino ai giorni nostri, inoltre ospita una mostra interattiva multimediale sullo stesso tema. Informazioni e prezzi su sito ufficiale.

Tenendo conto delle temperature rigide presenti, ci siamo recati presso il centro commerciale per mangiare qualcosa e subito dopo ci siamo ritirati nell’appartamento per riscaldarci un pò.

Łazienki Park.

Il secondo giorno come prima tappa abbiamo deciso di andare al parco Łazienki Park. Si tratta di uno dei parchi più estesi di Varsavia, circa 76 ettari. Al suo interno c’è il Palazzo sull’acqua, diversi edifici, due templi ecc. 

Palazzo sull'acqua Parco Łazienki Varsavia
Palazzo sull’acqua Parco Łazienki

Ricca è la vegetazione ed anche gli animali presenti, tra cui pavoni, scoiattoli e vari tipi di uccelli. E’ bellissimo vedere gli scoiattoli che giocano e si avvicinano agli essere umani in cerca di cibo. 

Parco Łazienki Varsavia
Parco Łazienki

Nella parte superiore al parco è situata una grande statua di bronzo dedicata a Fryderyk Chopin.

Statua Fryderyk Chopin Łazienki Park Varsavia
Statua Fryderyk Chopin nel Parco Łazienki

Stare Miasto.

Proseguendo, abbiamo deciso di recarci verso la ‘città vecchia’ (Stare Miasto), passando dal Palazzo del presidente e fino ad arrivare al Castello Reale. 

Anche Varsavia è conosciuta per i suoi mercatini di Natale, molti dei quali si trovano sparsi nel centro storico della città. 

Noi abbiamo visitato quello   situato nella zona vicino al Castello Reale e quello a piazza Mercato dove è presente la famosa Statua della Sirena simbolo della città.  Entrambi i mercatini meritano di essere visitati, bellissime sono le numerose casette in legno dove vengono allestite con migliaia di oggetti Natalizi e souvenir della città. Ribadiamo che quasi tutti accettano le carte di credito.

Mercatino di Natale Stare Miasto Varsavia
Mercatino di Natale Stare Miasto

Rimanendo in tema, un terzo mercatino  si trova proprio all’entrata del centro commerciale Złote Tarasy, anche questo molto particolare ricco di luci e giochi.

Il giorno successivo nonostante le numerose cose da vedere ancora a Varsavia, ci siamo soffermati nel centro commerciale Złote Tarasy, in primis per le temperature molto fredde, e poi perchè nel primo pomeriggio avevamo l’aereo per ritornare in Italia. 

Centro Commerciale Złote Tarasy Varsavia
Centro Commerciale Złote Tarasy

Lascia un commento

Chiudi il menu