NY: 09/11 Memorial Plaza & Museum - Oculus - TriBeCa - SoHo - Little Italy - Chinatown - Flatiron District - Gran Central Terminal

9/11 Memorial Plaza.

Il mattino successivo sveglia alle 6:00, colazione  a base di muffin e caffè americano in hotel e alle 8:00 siamo già in strada alla scoperta della città. Appena usciti dal portone dell’hotel proprio di fronte a noi vediamo uno dei simboli di New York l’ Empire State Building.

Proseguiamo su W 31 st e poi su 5th Ave per arrivare alla 33 Street Station dove prendiamo la metro linea 6 per dirigerci al 9/11 Memorial Museum. Durante il tragitto a piedi sulla 5th Ave agli incroci con le altre strade è possibile scattare delle belle foto della città magari immortalando il tipico vapore del “teleriscaldamento” che esce da un tombino o dal tipico tubo bianco e rosso.

Time Square
In giro per la città

Arrivati a Fulton Street Station a circa 500 metri troviamo il 9/11 Memorial Plaza.  Si tratta di una piazza dove sono presenti due grandi vasche di forma quadrata costruite nel posto dove prima c’erano le Torri Gemelle. Lungo il perimetro delle vasche sono impressi i nomi di tutte le vittime dell’attentato.

In questa piazza è presente un parco con numerosi alberi tra cui il Survivor Tree, l’unico albero che ha resistito alla distruzione. Vicino al Memorial Plaza si trova il 9/11 Memorial Museum e di fronte il One World Trade Center. E’ il grattacielo più alto di New York e il sesto dei più alti al mondo che ha preso il posto delle Torri Gemelle. Sul sito ufficiale tutte le  informazioni sugli orari e il costo per salire sull’ osservatorio.

One World Trade Center New York
One World Trade Center

9/11 Memorial Museum.

Dopo aver visitato tutta la piazza, abbiamo deciso di visitare il museo del 11/9. Approfittando sempre del City Pass, Si tratta di un museo multipiano, dove sono presenti foto, reperti, esposizioni multimediali che ripercorrono tutti i momenti dell’attentato dell’11 settembre. In alcune zone del museo si possono scattare foto in altre invece è assolutamente vietato ed è chiaramente specificato.

Appena entrati bisogna scendere le scale e praticamente ci siamo trovati all’ interno di quel che resta delle fondamenta delle torri gemelle. Al suo interno sono  esposti diversi reperti, un motore dell’ascensore, un pezzo dell’antenna che era sul tetto, veicoli semi distrutti, le Survivor Stairs, cioè le scale percorse da tanti sopravvissuti che riuscirono a scappare e tanto altro. E’ una visita dura circa 2 ore ed è molto toccante… Sul sito ufficiale  gli orari e il costo dei biglietti (se non si ha il pass), c’è anche un’app per gli smartphone Android e Apple da utilizzare come audio guida.

Ladder 3 Memorial Museum
Camion dei pompieri Ladder 3

Oculus – TriBeCa – SoHo.

Proprio di fronte il museo si trova l’ Oculus, ovvero il World Trade Center Transportation Hub, lo snodo di trasporto di Lower Manhattan. Un’immensa struttura progettata dall’architetto Santiago Calatrava  che collega 11 linee della metro, i treni Path e l’ Hudson Ferry Terminal. All’interno è presente pure un centro commerciale dove sono presenti più di 100 negozi e molti locali dove mangiare.

Oculus New York
Oculus

Abbiamo fatto una veloce visita e tramite la linea E della metro ci siamo recati fino alla stazione metro Canal Street Station nel quartiere TriBeCa. In questo quartiere non ci sono musei o punti di interesse da vedere, ma è proprio il quartiere la vera attrazione. TriBeCa è l’abbreviazione di “Triangle Below Canal Street” cioè il triangolo sotto Canal Street. Qua ci sono pochi grattacieli e strade di ciottoli. Fino agli anni 70 era una zona industriale ora invece è una zona residenziale “vip” dove risiedono molti personaggi famosi. Ci sono molti negozi, ristoranti, caffetterie e pub. Al al 14 di North Moore Street si trova la caserma dei Ghostbusters, il famoso film degli anni 80.

Caserma dei Ghostbuster
Caserma dei Ghostbuster

Un altro quartiere molto trendy che confina con Tribeca è SoHo. Il significato di SoHo è SOuth of HOuston. Caratteristica del quartiere sono i palazzi in ghisa e mattoni rossi con le scale antincendio all’esterno divenuti famosi grazie a moltissimi film girati in questo zona. Sono presenti moltissimi locali e viene considerato anche il quartiere dello shopping infatti ci sono molti negozi delle grandi firme.

Abbiamo fatto una lunga passeggiata tra Tribeca a Soho fino ad arrivare al 90 Bedford St dove si trova l’appartamento dove è stata girata la serie Friends…

Soho New York
Palazzo nel quartiere SoHo

Little Italy – Chinatown.

Dopo il selfie di rito, ci siamo recati verso il quartiere Little Italy. Così abbiamo preso la metro linea B dalla stazione West 4 St-Washington Sq Sta e dopo 2 fermate siamo scesi alla Grand Street Station. Abbiamo continuato a piedi fino ad arrivare al 177 Hester St all’incrocio con la Mott St dove c’è una delle due insegne “Welcome to Little Italy”, l’altra si trova al 156 Mulberry St. Abbiamo fatto un giro notando però, che di italiano c’è rimasto poco… la maggior parte dei negozi hanno nomi italiani, bandiere italiane, ma in realtà appartengono a cinesi. I locali italiani sono veramente pochi.

Little Italy Manhattan New York
Little Italy

Infatti attaccato a Little Italy c’è proprio Chinatown, il quartiere dove vive una delle più grandi e più antiche comunità cinese fuori dall’Asia. La strada principale è Canal Street, molto a caotica e affollata da turisti, dove si trovano moltissimi negozi e bancarelle di vario genere.

Chinatown Manhattan New York
Chinatown

Flatiron District.

Abbiamo fatto un giro molto veloce e raggiunta la Canal Street Station, tramite la linea N ci siamo recati alla 23 St Station dove all’incrocio tra la Fifth Avenue e Broadway si trova il Fuller Building meglio conosciuto come  Flatiron Building, il “ferro da stiro” di New York.

Si tratta di uno dei più famosi e iconici grattacieli della città a forma triangolare e proprio per questo motivo dagli newyorkesi è stato soprannominato “ferro da stiro”. Il palazzo ha dato anche il nome al quartiere infatti ci troviamo al Flatiron District, una zona molta trafficata e ricca di attrazioni. Proprio di fronte si trova il Madison Square Park dove ci siamo riposati un attimo. Dal parco si possono notare anche l’Empire State Building e la Metropolitan Life Tower, un altro bel palazzone di 200 metri circa di altezza.

Flatiron Building - Fuller Building
Flatiron Building

Gran Central Terminal.

Abbiamo ripreso la metro linea 6 sempre alla 23 St Station per recarci ad uno dei principali simboli e punti di interesse di New York: il Grand Central Terminal.

Stiamo parlando della stazione ferroviaria più grande del mondo e la più famosa di New York, icona della città, diventata una vera attrazione turistica. Sono presenti numerosi negozi, bar, edicole e ristoranti.

Appena entrati ci siamo trovati all’interno del grande atrio, che conoscevamo già grazie ai numerosi film girati all’interno. Al centro dell’atrio si trova l’ufficio informazioni ed in cima all’ufficio abbiamo visto il famoso orologio a 4 facce. Al centro della sala si trova la grande bandiera statunitense che fu attaccata in Grand Central Terminal, pochi giorni dopo l’attentato dell’11 settembre. Salendo le scale nell’atrio si trovano caffetterie e un grande Apple store.

Gran Central Station New York
Gran Central Station

Lascia un commento